(senza titolo)

Guardavo il  tuo viso scarno

sotto due occhi stanchi,

le mani che sollevavano

una ciocca di capelli bianchi;

gli occhiali appoggiati sul naso

la collana che avevi da anni,

l’anello che mai ti sei tolta dal dito.

Guardavo, mentre tacevi,

le rughe sulla tua fronte

ricordandoti giovane e allegra.

Ripensavo ai tuoi problemi,

alla tua vita passata

e mi sentivo triste della mia età.

Quella senza la quale saresti ancora giovane e spensierata,

quella senza la quale non saresti stata mamma.

E in quel mentre incontravo i tuoi occhi

sorpresi del mio interessamento.

E il tuo sorriso di sempre

ti dava uno sguardo sereno.

 

(30 gennaio 1986)

Da ‘na strada ‘n dù (Una strada in due)

 

Annunci

Un pensiero su “(senza titolo)

  1. METINA, un capolavoro ||| Una storia vera, di una famiglia nelle due guerre mondiali.
    Comprende,quindi,AMORE,STORIA,VITA VISSUTA, DOLORE SENZA PIAGNISTEI, LA VOGLIA di Risorgere e Soprattutto di Vivere.
    La Storia c’è, il Libro anche, ci vorrebbe farne un film per far vedere e capire a tanta gente giovane o meno , cosa è la GUERRA. Senza pensare sia solo fantasia. WILLEM

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...